Bosco Olmè

Racconti WOW

leggi gli ultimi articoli

Chi tra noi può dire di non aver mai sognato di viaggiare nel tempo? Ebbene, c’è un posto, nella pianura trevigiana, dove questo è possibile. Stiamo parlando del Bosco Olmè, un bosco che ci permette di apprezzare la pianura padana dei secoli passati: una vasta distesa di boschi dove querce, olmi e frassini regnavano incontrastati.

Questo bosco millenario di pianura, il più grande tra quelli sopravvissuti fino ai giorni nostri, ha visto fiorire moltissime civiltà: i primi abitanti della Valle del Po, che vivevano in palafitte con capanne coperte di paglia gialla; gli Etruschi e alle popolazioni galliche; i romani, che vi ricavavano legno e ghiande; la Serenissima Repubblica di Venezia, che ha gestito i propri boschi anticipando di vari secoli il concetto di sostenibilità; e infine noi.

Oggigiorno, il paesaggio è radicalmente cambiato, perché l’agricoltura ha preso il posto della maggior parte dei pascoli e dei boschi. Per questo il Bosco Olmè di Cessalto, ultimo grande eco di una gloria passata e rifugio sicuro di molti animali, assume un valore inestimabile: mantiene viva in noi la memoria delle nostre radici e ci permette di viaggiare, anche solo per qualche ora in un pomeriggio d’estate, nel passato.

Attività: Compensa i tuoi impatti, Educazione ambientale
INFORMAZIONI:

Sempre accessibile

CERTIFICAZIONI:
PROGETTO: Associazione Forestale di Pianura | AFP