Come sta procedendo il progetto PadovaO2

Sei uno dei nostri sostenitori o stai pensando di entrare a fare parte del progetto Padova O2? Ecco tutte le ultime news.

0

La primavera è entrata nel vivo, anche se con qualche intoppo. Infatti nel mese di marzo, periodo durante il quale si preferisce mettere a dimora alberi e piante, non è stato possibile procedere alla piantumazione a causa della grave siccità che ha colpito tutto il Nord Italia: gli alberi da voi adottati ne avrebbero sofferto. Per questo il nostro team di esperti sta definendo, assieme al Comune di Padova, l’ipotesi migliore per garantire la salute delle piante che stanno crescendo, protette e tranquille, in vivaio.

Anche per gli alberi è necessario seguire il corso delle stagioni, stando attenti al loro periodo vegetativo, al fatto che non soffrano per il troppo caldo o il troppo freddo. Ad oggi l’eventualità più probabile è spostare gli impianti in autunno; così i nostri boschi urbani saranno più forti e sempre più cittadini potranno sostenere la creazione del nuovo polmone verde padovano! Stiamo lavorando anche per definire quando sarà possibile organizzare la prima giornata di piantumazione alla quale le persone che hanno acquistato un albero, se vorranno, potranno partecipare attivamente.

Chiara Gallani, Assessora del Comune di Padova
Settore Ambiente – Verde, Parchi e Agricoltura, Politiche del Lavoro e Occupazione

“Molti i sostenitori di questo progetto nuovo e ambizioso per Padova. È il momento di aggiornare complessivamente sull’iter che sta seguendo, come già stiamo facendo con chi ci scrive. In questi mesi ci siamo confrontati sui primi passi concreti, sperando di poter iniziare le messe a dimora entro l’inizio della primavera; purtroppo non è stato possibile a causa delle condizioni climatiche che non permettevano un inizio di crescita ottimale. Ogni albero donato nel progetto Padova O2 è un atto di cura per i primi anni di vita, con il contributo congiunto di Comune e cittadini; per questo lo vogliamo fare al meglio coinvolgendo chi si è appassionato con noi. Aspettiamo l’autunno e nel frattempo continuiamo ad allargare la partecipazione di singoli, associazioni, festival, gruppi di persone che toccano con mano ogni giorno la necessità di creare aree verdi alberate per Padova. Grazie a tutti i sostenitori, per la passione e l’attenzione”


Come abbiamo scelto gli alberi da adottare per Padova O2?

Lucio Brotto, WOWnature
Investimenti Sostenibili – Etifor | Valuing Nature

PadovaO2 è un percorso intrapreso dal Comune di Padova – Settore Verde, Parchi e Agricoltura Urbana con Etifor, spin-off dell’Università di Padova impegnato nella ricerca e nello sviluppo di progetti sostenibili in grado ripristinare l’equilibrio fra uomo e sistemi naturali. La riforestazione urbana a Padova è un’esigenza impellente, recentemente rimarcata dai danni causati dalla tempesta che lo scorso luglio ha sradicato centinaia di alberi in città. I diecimila nuovi arrivi in città potranno, una volta cresciuti, catturare il PM10 prodotto a Padova da 1000 automobili in un anno.

Tutti gli alberi scelti sono specie autoctone e tipiche dei boschi planiziali della pianura padana. Inoltre, tra quelle selezionate, abbiamo preferito gli alberi che meglio assorbono e abbattono gli inquinanti. Non solo, la selezione è avvenuta per favorire l’aumento della biodiversità: in alcune aree in particolare si è cercato di creare un ambiente favorevole alle api e, di conseguenza, alla produzione di miele da parte degli apicoltori locali.


Come fare per adottare un albero?

Tutti possono partecipare a Padova O2. Basta cliccare sulla pagina dedicata, scegliere tra le otto aree della città dove verranno piantumati gli alberi e adottare uno degli alberi proposti. Tutti gli alberi sono dotati di un passaporto, ovvero un documento obbligatorio che garantisce la regione di provenienza e lo stato di salute del futuro albero. Ora tocca a voi! Quale sarà il vostro albero?