Vento tra i capelli e adrenalina. I migliori fun bob da provare almeno una volta

Sono le montagne russe d’alta quota, pensate per godere dei paesaggi alpini anche d’estate e provare l’ebbrezza di scendere a tutta velocità seguendo il pendio dei versanti.

Una rotaia che scende verso valle. Un bob trasformato in carrellino e dotato di ruote. Boschi incontaminati. E tanta voglia di velocità. Sono questi gli ingredienti per un fun bob che si rispetti, altrimenti conosciuti come le montagne russe d’alta quota o alpine coaster. Pensati per usufruire anche d’estate di quelle strutture conosciute ai più per lo sci, i fun bob ci danno l’opportunità di godere della montagna e dei suoi boschi anche d’estate, magari sfrecciando tra discese, curve e paesaggi da incorniciare. Ne abbiamo selezionati alcuni, da provare almeno una volta, in famiglia o con gli amici.


Fun Bob dell’Alpe Campo di Rimasco (VC)
Definito come il fun bob più veloce d’Europa, tra pendenze e curve impressionanti, si sfreccia a tutta velocità giù per la montagna. L’attrazione è gestita dal rifugio dell’Alpe Campo di Rimasco che si trova in Valsesia ed è aperta a tutti. I bambini (fino ai 125 cm) devono essere accompagnati da un adulto. La lunghezza del tracciato è di circa 1 chilometro e il dislivello tra il punto di partenza e l’arrivo è di circa 300 metri.


Alpyland sul Mottarone (VB)
Una pista che offre una vista magnifica sul Lago Maggiore. 1.200 metri di pura adrenalina, visto che in alcuni punti la pista pare scomparire nel vuoto. Il fun bob è gestito in tutta sicurezza ed è possibile scegliere di ridurre la velocità tramite un’apposita leva. Aperto tutto l’anno, durante l’inverno è visitabile nei fine settimana e durante le festività natalizie.


Fun bob ad Auronzo di Cadore (BL)
Questo è invece l’alpine coaster più lungo del mondo, grazie ai suoi 3 chilometri di pista. Il fun bob si trova a fianco della stazione a monte della seggiovia Taiarezze-Malòn. Anche in questo caso i bambini sono i benvenuti e dagli otto anni in su possono utilizzare l’attrazione da soli. Il percorso si snoda tra rettilinei, tornanti e curve spettacolari lungo quelle che d’inverno sono le piste da sci, con le Dolomiti a fare da sfondo.


Fun bob ai Baranci a San Candido (BZ)
Immersa nelle Dolomiti, questa pista ha la particolarità di funzionare anche di sera, regalando sicuramente un’esperienza unica. Vicina a quella di scendere di notte col bob o lo slittino sulle piste da sci. La pista è lunga più di 1.700 metri e rimane chiusa in caso di pioggia, per garantire la sicurezza della struttura. Nella stessa area sono presenti un parco avventura, una pista da tubing e sentieri per mountain-bike.


Bob su rotaia a Piancavallo (PN)
L’alpine coaster friulano offre la possibilità di sfrecciare all’interno di due gallerie! La pista è lunga 880 metri, con 665 di discesa, 215 di risalita e un dislivello di 73 metri. Il tracciato inoltre prevede una serie di curve con diverse pendenze e un anello chiuso con una curva a 360°.  

Non vi resta che scegliere la vostra preferita. E buona discesa!