close

Nessun prodotto nel carrello.

Albero del fuoco

  • Chi vuole dire "ti amo"
  • I più trendy

Albero originario del Madagascar dove oggi è pressoché estinto. In francese “flamboyant”, viene chiamato così per la sua esplosiva fioritura che si verifica tutta d’un colpo, con l’intera chioma che si ricopre di una moltitudine di fiori rosso fuoco, ancora prima che compaiano le foglie. Dedicato a tutti coloro che ardono di passione per qualcosa… o qualcuno!

Nome scientifico: Delonix regia
Nome comune: Albero del fuoco

Fa parte della famiglia delle Caesalpiniaceae. Originario del Madagascar, ama il caldo, in tema con il suo nome. I fiori danno l’impressione che l’albero sia in fiamme, attirando così uccelli e api. Gli esemplari più antichi possono allargarsi alla base del tronco e formare grosse radici. I suoi frutti piatti sono racchiusi in un bacello lungo 30-50 cm e restano appesi all’albero anche dopo la caduta del fogliame. Contengono 30-40 semi di forma allungata.

La Delonix regia viene molto utilizzata nei giardini, nei viali, ma anche come pianta ornamentale da interno se cresciuta come un bonsai. Nelle zone tropicali, la pianta viene coltivata per realizzare siepi di separazione e soprattutto per le alberature di strade soleggiate. I semi vengono utilizzati dalle popolazioni indigene del Madagascar per realizzare monili e braccialetti.

La specie cresce spontanea in natura solo nella foresta decidua secca del Madagascar nord-occidentale, nell’area del massiccio di Bemaraha e nelle foreste attorno ad Antsiranana.
Sin dal XIX secolo la pianta è stata introdotta in molti paesi tropicali nei quali si è naturalizzata. È molto presente alle Canarie, dove viene usata nei viali pubblici. In alcuni di essi, come l’Australia, si è rivelata una specie invasiva, in grado di creare problemi alla flora autoctona.

( da 30,00  )

Caratteristiche che lo rendono unico

7,00 Kg
di CO2 catturata in un anno

10 metri

altezza raggiungibile

50 anni

aspettativa di vita massima

Foreste in cui puoi far crescere il tuo Albero del fuoco, adottandolo o regalandolo.