Regali di Natale 2020: riusciremo a strapparvi un sorriso?

Stiamo arrivando alla fine di questo 2020 con la consapevolezza che è davvero difficile trovare degli aggettivi per definirlo. Ci siamo chiesti molte volte quale potesse essere il miglior “tone of voice”, i termini più corretti, le immagini, le battute, i video più rappresentativi che potessero dare un senso a questo Natale strano, diverso, alternativo. Far ridere è una delle cose più complicate e provarci in questo momento è, forse, ancora più difficile. 

Gli alberi sono molto più simili a noi di quanto crediamo

Allora abbiamo pensato di lasciar la parola a loro, gli alberi, i vegetali più sensibili, intelligenti ed evoluti che conosciamo, per raccontarci la loro idea del Natale. Perché vi sembrerà strano ma è così: anche gli alberi chattano su WhatsApp, eccome se chattano. E se gli alberi sono in grado di parlarsi, comunicare, provare emozioni, elaborare strategie di sopravvivenza, vivere per centinaia di anni e adattarsi all’ambiente volete che non sappiano utilizzare una chat?

Ringraziateli se riusciranno a strapparvi un sorriso.
E se volete, regalatene uno a chi volete bene.

Ulivo e Abete si confrontano sulla vera essenza del Natale: Michael Bublé

Betty e Kari si preoccupano dei fusti…degli altri

Chat fra alberi veneti: come travisare completamente il significato del termine “ombra”