Padova è stata riconosciuta tra le “Tree Cities of the World” 2020

Padova è stata inserita tra le Tree Cities of the World 2020, un premio prestigioso che attesta l’impegno del Comune di Padova nella realizzazione di attività che mettono in primo piano gli alberi all’interno dei contesto urbano, recuperando e valorizzando aree della città marginali o poco considerate.

inquinamento-veneto-boschi-a-padova

Tree Cities of the World 2020

Padova è entrata a far parte della rete internazionale delle “Tree Cities of the World 2020, le città che mostrano il maggiore impegno nella gestione, valorizzazione e sviluppo del patrimonio arboreo e forestale urbano. Il riconoscimento viene concesso dalla Arbor day Foundation e dalla Fao nell’ambito del programma “Tree cities of the world” che certifica, appunto, le città di tutto il mondo (120 a oggi) che danno grande importanza agli alberi all’interno dell’arredo urbano.

Sono otto in tutto le città italiane che fanno parte della rete: insieme a Padova ci sono Milano, Torino, Mantova, Modena, Cesena, Lignano Sabbiadoro e San Mango d’Aquino (in provincia di Catanzaro). In Europa, tra le altre, sono “Tree cities of the world” le città di Liegi, Bruxelles, Madrid, Parigi, Malmö e Birmingham ma nell’elenco ci sono anche le città americane di New York e San Francisco. Padova dunque si conferma una città innovativa e attenta alle tematiche ambientali al pari delle più grandi città europee e mondiali.

Il Comune di Padova e il progetto “Padova 02”

Questo importante traguardo e riconoscimento alla città di Padova è stato raggiunto grazie allla collaborazione tra il Comune di Padova e WOWnature che ha visto nascere il progetto Padova O2, Iniziato nel 2019, il progetto si sostanzia in un percorso virtuoso che prevede attività di riforestazione urbana con l’obiettivo di creare un polmone verde di 10.000 alberi, grande quanto 12 campi da calcio, in diverse aree e quartieri della città. Attraverso il sito WOWnature cittadini, aziende e associazioni possono adottare alberi di diverse specie, scegliendo tra le aree disponibili a Padova, e contribuire alla creazione di nuove foreste urbane.

PadovaO2 è un percorso intrapreso dal Comune di Padova – Settore Verde, Parchi e Agricoltura Urbana in collaborazione con Etifor, spin-off dell’Università di Padova, impegnato nella ricerca e nello sviluppo di progetti sostenibili in grado ripristinare l’equilibrio fra uomo e natura: la riforestazione urbana è un’esigenza irrinunciabile in una città come Padova dove lo smog fa registrare picchi preoccupanti.

Una volta che gli alberi adottati dal Progetto Padova O2 saranno cresciuti cattureranno tanto PM10 quanto ne producono 1000 automobili in un anno. Oltre all’impatto ambientale, gli albero stanno dando nuova vita ad aree che spesso sono marginalizzate e inutilizzate, riqualificando l’ambiente urbano per una migliore qualità della vita di tutti. Infine, il progetto mira a creare un rapporto di sostegno reciproco e di partecipazione attiva fra amministrazioni pubbliche, aziende e cittadini per prendersi cura, valorizzare gli alberi e sentirsi veramente responsabili dell’ambiente della propria città.

«Un progetto importante, che lascerà il segno in città, entra nel vivo – sottolinea l’Assessora al Verde, Chiara Gallani – Da tempo stiamo lavorando per dare a Padova tanti nuovi alberi, che contribuiranno a migliorare la qualità dell’aria che respiriamo, ma renderanno anche più piacevole la nostra vita, regalandoci la loro bellezza. La nostra città purtroppo è tra le più inquinate in Europa e per questo un imponente progetto di riforestazione è quanto mai necessario. La forza di PadovaO2 è nell’aver messo assieme competenze e passioni diverse, sotto la regia dell’Amministrazione che ha promosso e sostenuto uno sforzo che è anche di aziende, associazioni e soprattutto di tanti cittadini che hanno scelto di regalare, regalarsi e soprattutto regalare alla città un amico prezioso come un albero. Sabato inizia un percorso lungo e importante per tutta la città».