Bosco della Molina

Avete mai fatto caso a quante cose buone può fare un bosco? Se non ci avete mai pensato, prendete per esempio il nuovo Bosco della Molina di Carmignano di Brenta. Ok, il bosco è ancora piccolo (è un neonato, piantato solamente nel 2018), ma come diceva sempre mia mamma “nella botte piccola c’è il buon vino”.

Tanto per cominciare, tra qualche anno, il bosco diventerà una vera e propria “barriera verde” in difesa dei cittadini di Carmignano: le foglie degli alberi, le cui specie sono state appositamente selezionate, sono specializzate nella cattura degli inquinanti prodotti dalle auto della strada vicina. Quando le chiome saranno abbastanza folte, poi, nemmeno il rombare delle auto passerà più: finalmente un po’ di pace nel centro del paese! E quando sarà periodo di fioritura, le api potranno banchettare allegramente, per la gioia dei ragazzi e delle ragazze del PomoDoro, che potranno scoprire la gioia dell’apicoltura. E siccome non si smette mai di imparare, ci si potranno organizzare pure eventi didattici (come laboratori di riconoscimento piante) o ricreativi (come delle allegre feste campestri). Per non parlare dell’ombra che fornirà ai ciclisti, che potranno riposarsi mentre percorrono la ciclovia Monaco-Venezia, nelle calde giornate estive.

Che ne pensate, mica male, eh?

Questo bosco fa parte dell’Associazione Forestale di Pianura.

Partner:
Ali_logo

Area certificata FSC

La certificazione di Gestione Forestale responsabile assicura che una foresta o una piantagione forestale siano gestite nel rispetto di rigorosi standard ambientali sociali ed economici.

Racconti WOW

leggi gli ultimi articoli

Racconti WOW

leggi gli ultimi articoli

Bosco Nico: la prima food forest del Veneto

WOWnature, BE Happy!