Parco Nord Milano

DESCRIZIONE DELL'AREA

Per fuggire dallo stress, dal traffico e dai mille pensieri della città, non c’è niente di meglio di una bella giornata, o qualche ora, immersi nella natura. Chi vive nelle grandi città se ne sarà reso conto: la natura ci fa bene. L’effetto è pressoché istantaneo: a volte bastano pochi passi all’interno di un parco, accompagnati dal canto degli uccelli o dal rumore delle fronde degli alberi e subito sentiamo il respiro e il battito cardiaco rallentare, l’umore risollevarsi e le preoccupazioni diventare via via più distanti.

Noi di WOWnature la conosciamo bene quella sensazione, talmente bene che abbiamo inventato un neologismo per definirla e renderle omaggio: l’abbiamo chiamata forèstasi e richiama i concetti di benessere, divertimento ed equilibrio tra uomo e natura. Una sensazione di benessere difficile da definire, un misto di serenità e felicità, di completezza e armonia. Uno dei luoghi in cui siamo riusciti a provare una sensazione simile è il Parco Nord Milano: un polmone verde di 600 ettari tra i quartieri della periferia nord di Milano e sede, fra le altre cose, di moltissimi eventi culturali, artistici ed anche legati all’ambiente ed alla sostenibilità.

A Milano è nato un luogo speciale: una food forest che darà frutti e cibo per chi vorrà crescere un albero al Parco Nord Milano, cuore pulsante della città nato grazie a un ambizioso progetto di riqualificazione di aree un tempo industriali o incolte che ora offre boschi vastissimi, prati, specchi d’acqua e lunghi viali alberati. L’area della food forest ha 10.000 metri quadri di bosco con 2.000 piante tra alberi da frutto, arbusti, e coltivazioni annuali di ortaggi. Sarà accessibile a tutti per consentire alle persone di scoprire e conoscere la coltivazione delle specie locali che più si adattano al suolo ed al clima milanese: noce, corniolo, giuggiolo, melograno, gelso, goumi del Giappone, azzeruolo, nespolo, rosa canina, biancospino, frangola, fico, sambuco, prugnolo, pero selvatico, ciliegio, melo selvatico, tiglio, quercia, sanguinella, carpino, frassino, nocciolo, acero.

Ma qual é l’origine del concetto di food forest?
Il concetto e la tecnica della food forest si fonda sul principio cardine della permacultura: viene simulato il processo che naturalmente avviene in un bosco, permettendo di coltivare un’area con piante in altezze e piani diversi, in modo da ottimizzare l’uso di risorse, d’acqua e limitare la manutenzione del bosco.

Così come la natura ti fa bene, anche tu puoi fare del bene alla natura, prendendotene cura e lasciando dietro di te un mondo migliore di quello che hai trovato.

SCOPRI LE SPECIE DELLA FOOD FOREST

Nella food forest del Parco Nord Milano potete trovare diverse tipologie di specie:

PROSSIMI IMPIANTI

L’ultimo impianto è stato realizzato il 14 aprile 2021.

Guarda la diretta degli impianti

Durante uno degli ultimi impianti abbiamo intervistato Riccardo Gini, Direttore del Parco Nord Milano e Vanni Bombonato, founder di That’s Vapore, azienda nostra partner in questa meravigliosa avventura.

 

Partner:

Racconti WOW

leggi gli ultimi articoli

Racconti WOW

leggi gli ultimi articoli

Bosco Nico: la prima food forest del Veneto

Phonosynthesis di Roy Paci e Angelo Sicurella: the show must go green!