Le foreste? Ci forniscono l’acqua di cui abbiamo bisogno

Proteggere le foreste e i boschi significa tutelare una delle risorse più importanti del pianeta: l’acqua.

Non solo verde. Le foreste sono anche blu. Come il colore dell’acqua pura. Ma al di là delle metafore cromatiche, boschi e zone umide sono effettivamente dei veri e propri serbatoi di acqua di qualità per usi domestici, agricoli, industriali ed ecologici. Quando ci immergiamo in una foresta veniamo rapiti dai colori, dai profumi e dall’aria frizzantina che si respira. Non pensiamo ad uno degli importantissimi ruoli che hanno gli alberi nella regolazione del ciclo dell’acqua. Sono infatti i nostri migliori alleati per regolare la disponibilità e la qualità di acqua potabile, diminuendo al contempo il rischio di frane, allagamenti e siccità.

Dalle foreste i tre quarti dell’acqua del pianeta
Proprio così: il 75 per cento dell’acqua viene rifornita da boschi, foreste e aree umide. Un legame profondo così come spiega un recente rapporto della Fao intitolato Advancing the forest and water nexus: A capacity development facilitation guide”. Tutte le aree forestali, ogni singolo albero e le radici che nel sottosuolo s’intrecciano, regolano la portata di fiumi e torrenti, contribuiscono a ricaricare le falde acquifere e influiscono sulle precipitazioni. Un tutt’uno con il ciclo dell’acqua: agiscono infatti come filtri per la purificazione dell’acqua e riducono l’erosione del suolo, diminuendo al contempo il rischio di frane, allagamenti e siccità.

Le foreste coprono un terzo del pianeta e circa 1,6 miliardi di persone, tra cui più di 2mila culture indigene, dipendono da queste per il loro sostentamento. Racchiudono inoltre più dell’80 per cento delle specie terrestri di animali, piante e insetti. Un serbatoio di biodiversità unico. 

In base alle stime, entro il 2030 il mondo dovrà far fronte ad un deficit di risorse idriche del 40 per cento, secondo il cosiddetto scenario business-as-usual in materia di clima (2030 WRG, 2009). Una migliore gestione delle risorse idriche, secondo la Fao, può portare alcuni vantaggi economici: per ogni dollaro investito nella protezione potrebbe evitare una spesa che da 7,5 a 200 dollari in costi per il trattamento delle acque.

Proteggere l’acqua del pianeta

Per questo motivo abbiamo deciso di lanciare una nuova iniziativa dedicata a tutti coloro vogliono entrare nella community di WOWnature: adottare un albero già adulto che sta crescendo in una delle aree gestite dai nostri “forest hero”. Dei veri e propri eroi che lavorano tutti i giorni per far crescere queste aree nel rispetto dell’ambiente e della comunità che da queste dipendono. Non solo baby alberi, quindi. Adottando un albero già maturo, potrete compensare la CO2 emessa durante le vostre attività quotidiane: un albero cattura, nell’arco della sua vita, circa 700kg di CO2, mentre ogni cittadino ne emette oltre 5mila durante un anno intero. 

Per saperne di più sulle nostre attività: https://www.wownature.eu/compensa-la-co2/