Zucka Skateboarding

Alberi cresciuti 1
Superficie protetta 0 m2 in 0 aree

La storia di Zucka Skateboarding inizia nel lontano 1990, anno in cui viene fondata la prima compagnia di skater di Carmignano. In quegli anni, per quasi un decennio, gli skaters si trovavano a praticare il loro sport preferito un po’ dove capitava: su e giù per gli scalini della chiesa, vicino alle poste di Carmignano di Brenta, nelle case abbandonate e nelle aziende private. Dal 2001 le cose cambiano. Grazie a un progetto dalla stessa Zucka Skateboarding, una delle realtà italiane più attive nella promozione dello skateboarding e della sua cultura sia sul piano locale che su quello nazionale, viene autocostruito un vero e proprio skatepark: inizialmente con piccole strutture e una rampa, per poi arrivare ad uno skatepark completo presso l’oratorio di Carmignano di Brenta.

 

In questi anni vennero organizzati moltissimi eventi per autofinanziarsi, ampliare e manutenere lo skatepark locale: a questi eventi arrivavano skater da tutta Italia ma anche dall’Europa, sia nuove leve che professionisti, contando anche più di un migliaio di spettatori ad ogni evento. Nel 2005 nasce l’ASD Zucka Skateboarding, poi ricostituita nel direttivo nel 2018 assieme ad un progetto fortemente voluto dal Comune di Carmignano di Brenta inizia a costruire quello che sarà uno degli skatepark più grandi del Veneto, ampio circa 800 mq, vicino a servizi pubblici, pista ciclabile e stazione ferroviaria. In quell’anno l’associazione entra anche a far parte delle associazioni italiane iscritte al CONI con relativo tesseramento, diventando quella con più iscritti in Veneto.

 

Zucka Skateboarding ha deciso di sostenere due progetti WOWnature: Parco Fiume Brenta e Gaza. Possono sembrare due progetti diversi, in aree geograficamente lontane, ma in realtà sono uniti sotto lo stesso comune denominatore: l’amore per la natura, gli spazi verdi, gli alberi ma soprattutto la passione per lo skateboard. Perché anche a Gaza stiamo portando avanti un progetto ambizioso, Green Hopes Gaza, con l’obiettivo di costruire un centro polifunzionale nella Striscia di Gaza che comprenderà anche un bellissimo skatepark.

Aree sostenute