Crédit Agricole FriulAdria

Ci sono giorni ed eventi che non si possono dimenticare facilmente.
Immagini che restano impresse nella nostra memoria come se fosse pellicola fotografica.

Così è stato per molti di noi di FriulAdria, la prima volta che abbiamo visto con i nostri occhi l’impatto che la tempesta Vaia ha avuto sulle foreste del Friuli-Venezia Giulia e di tutto il Nord Est. Camminare insieme agli esperti di WOWnature nei boschi di Sappada e nel cuore pulsante di Feltre, entrambi feriti dal vento, non ci ha lasciato indifferenti. Per questo Crédit Agricole FriulAdria ha deciso di sostenere la campagna Mosaico Verde e WOWalps a nome dei suoi dipendenti e dei suoi clienti per far rinascere le foreste alpine.

La nostra banca ha da sempre un profondo legame con il proprio territorio e per questo, anche seguendo l’esempio della capogruppo francese, è impegnata nel miglioramento dei propri impatti ambientali. In particolare, in WOWnature abbiamo trovato un’iniziativa che coinvolge direttamente i cittadini e ha impatti tangibili in perfetta sintonia con il nostro approccio.

Un albero che cresce per ricordare a tutti l’importanza di non dimenticare le proprie origini e di proteggere la natura perché essa, proprio come fanno i boschi dalle frane, ci protegge a sua volta.

Aree attive

Sappada

Grazie all’intervento supportato da MAW e Crédit Agricole FriulAdria, l’area è stata  ripulita e messa in sicurezza, rimuovendo gli alberi abbattuti e piantando, su una superficie di 3 ettari, 2.500 nuovi alberi, affinché il bosco possa tornare a  prosperare e a proteggere la strada sottostante.

Feltre

La furia dell’uragano Vaia non ha devastato solo montagne e boschi d’alta quota ma ha colpito anche il cuore di Feltre.

Racconti WOW