close

Nessun prodotto nel carrello.

Foreste che proteggiamo

Bosco Villa Roberti

Italia
Brugine (PD)

Proteggi Bosco Villa Roberti

minaccia attuale : Vento e calamità

Quando i venti superano una certa intensità possono determinare lo sradicamento e l’abbattimento di interi ettari di foresta. Proteggere una foresta da vento e calamità permette di creare un ambiente più resistente e resiliente capace di sopportare anche eventi climatici estremi.

46%

28

Supporter

Scegli il contributo

Base
18,00 €

Proteggi 14 m2 per
conservare 572 Kg di CO2

Intermedio
29,00 €

Proteggi 23 m2 per
conservare 921 Kg di CO2

Avanzato
89,00 €

Proteggi 71 m2 per
conservare 2.827 Kg di CO2

Massimo
250,00 €

Proteggi 200 m2 per
conservare 7.940 Kg di CO2

Il parco di Villa Roberti, punto di riferimento culturale del padovano, negli anni è stato danneggiato da venti forti e proliferazione di specie infestanti. Oggi il bosco dev’essere curato e rimesso in sicurezza, così che i suoi alberi possano svilupparsi correttamente senza rappresentare un pericolo per l’incolumità dei fruitori.

Una villa che emoziona per la maestosità dei suoi ambienti e il fascino secolare. Decorata dal genio di Zelotti e dal Veronese con scene ispirate agli amori degli dei, Villa Roberti, con l’ampia Barchessa, l’insolita Torre e il verde Bosco, è custodita in un dolce e prezioso paesaggio che regala inattesi angoli di pace. Oggi, Villa Roberti è tornata ad essere un punto di riferimento per il panorama culturale: una ricca rassegna di concerti, spettacoli teatrali e presentazioni di libri, mantengono vivo l’interesse dei locali. In più, è un ottimo luogo per partire alla scoperta del territorio circostante. Il Bosco di Villa Roberti si estende per circa due ettari a sud della Villa, ed è uno dei più grandi della pianura padovana. La vegetazione è quella tipica della macchia mediterranea con tigli, platani, ippocastani, pioppi gatterini, aceri campestri, carpini e alcuni tipi di querce come farnie e roveri, tra cui spicca un esemplare secolare di notevole dimensioni. Fitta è anche la vegetazione di sottobosco, dove sono presenti cespugli di rose ed arbusti di evomino, vegelia, ortensia e forsizia. Nel 2019 il Bosco di Villa Roberti è entrato a far parte dell’Associazione Forestale Boschi di Pianura (AFP) , la prima associazione tra proprietari di boschi di pianura. Nata nel 2002, l’AFP si propone di implementare una gestione efficiente, responsabile e sostenibile delle risorse forestali. Per massimizzare i benefici ambientali e sociali del bosco, la gestione si concentrerà nell’eliminazione delle specie infestanti e invasive, nella rimozione di rami e alberi spezzati, pericolanti e pericolosi per i fruitori e nell’impianto di specie arbustive autoctone.

Partner che si prendono cura della foresta

Altre foreste da proteggere

Boschi della Valle del Ticino
Italia
Magenta (MI)
Boschi del Fiume Po
Italia
Martignana di Po (CR)
Magnifica Comunità di Fiemme
Italia
Cavalese (TN)
Boschi dell’Adda Sud
Italia
Boffalora d'Adda (LO)
Entra nel mondo di WOWnature

Iscriviti alla nostra newsletter per immergerti nella forestasi, imparare dalla natura e restare aggiornato sulla nostra iniziativa!

PRIVACY POLICY

I dati personali raccolti dal presente modulo sono trattati da Etifor srl nel rispetto del GDPR e verranno conservati esclusivamente ai fini dell’iniziativa WOWnature. I dati non verranno ceduti a terze parti e gli iscritti potranno esercitare i diritti di cui agli artt. da 15 a 22 del Regolamento UE 679/2016, ove applicabili, mediante una comunicazione mail a privacy@etifor.com o cliccando sulla voce relativa alla cancellazione dal database contenuta i tutte le newsletter.