close

Nessun prodotto nel carrello.

Proteggi una foresta

Bosco Villa Roberti

Italia
Brugine (PD)

Proteggi Bosco Villa Roberti

minaccia attuale: Vento e calamità

Quando i venti superano una certa intensità possono determinare lo sradicamento e l’abbattimento di interi ettari di foresta. Proteggere una foresta da vento e calamità permette di creare un ambiente più resistente e resiliente capace di sopportare anche eventi climatici estremi.

10%

8

Supporter

Scegli il contributo

Base
18,00 €

Pari a 1,5 Kg di CO2

Intermedio
29,00 €

Pari a 3,2 Kg di CO2

Avanzato
89,00 €

Pari a 5 Kg di CO2

Massimo
250,00 €

Pari a 25 Kg di CO2

Il parco di Villa Roberti, punto di riferimento culturale del padovano, negli anni è stato danneggiato da venti forti e proliferazione di specie infestanti. Oggi il bosco dev’essere curato e rimesso in sicurezza, così che i suoi alberi possano svilupparsi correttamente senza rappresentare un pericolo per l’incolumità dei fruitori.

Una villa che emoziona per la maestosità dei suoi ambienti e il fascino secolare. Decorata dal genio di Zelotti e dal Veronese con scene ispirate agli amori degli dei, Villa Roberti, con l’ampia Barchessa, l’insolita Torre e il verde Bosco, è custodita in un dolce e prezioso paesaggio che regala inattesi angoli di pace. Oggi, Villa Roberti è tornata ad essere un punto di riferimento per il panorama culturale: una ricca rassegna di concerti, spettacoli teatrali e presentazioni di libri, mantengono vivo l’interesse dei locali. In più, è un ottimo luogo per partire alla scoperta del territorio circostante. Il Bosco di Villa Roberti si estende per circa due ettari a sud della Villa, ed è uno dei più grandi della pianura padovana. La vegetazione è quella tipica della macchia mediterranea con tigli, platani, ippocastani, pioppi gatterini, aceri campestri, carpini e alcuni tipi di querce come farnie e roveri, tra cui spicca un esemplare secolare di notevole dimensioni. Fitta è anche la vegetazione di sottobosco, dove sono presenti cespugli di rose ed arbusti di evomino, vegelia, ortensia e forsizia. Nel 2019 il Bosco di Villa Roberti è entrato a far parte dell’Associazione Forestale Boschi di Pianura (AFP) , la prima associazione tra proprietari di boschi di pianura. Nata nel 2002, l’AFP si propone di implementare una gestione efficiente, responsabile e sostenibile delle risorse forestali. Per massimizzare i benefici ambientali e sociali del bosco, la gestione si concentrerà nell’eliminazione delle specie infestanti e invasive, nella rimozione di rami e alberi spezzati, pericolanti e pericolosi per i fruitori e nell’impianto di specie arbustive autoctone.

Partner che si prendono cura della foresta

Altre foreste da proteggere

Magnifica Comunità di Fiemme
Italia
Cavalese (TN)
0 %
Completato
Boschi del Campo dei Fiori
Italia
Luvinate (VA)
0 %
Completato
Arcipelago di Bailique
Brasile
Bailique
0 %
Completato
Huong Son Nature
Vietnam
Tay Son Town
0 %
Completato