Bosco Pizzotto

DESCRIZIONE DELL'AREA

Situato tra i verdissimi pascoli dell’Altopiano di Vezzena, e sovrastato dall’omonimo forte, che dalla cima del Pizzo di Levico domina tutta la Valsugana e l’altipiano, il Bosco Pizzotto ha un’incredibile valenza naturalistica, turistica e storica. Se vi trovate a passeggiare, a fare trekking oppure un bel giro in mountain bike in questa zona, infatti, non potrete non notare questo bosco,  attraversato proprio dal sentiero che porta al Forte Vezzena, la più orientale delle fortificazioni dello sbarramento di Lavarone-Folgaria. Questo forte è solo una delle tantissime fortificazioni dell’area, su cui si è tanto combattuto durante la Prima Guerra Mondiale.

Non solo spettatore degli eventi storici ma anche di quelli naturali, il Bosco Pizzotto è stato colpito da  uno dei più gravi eventi climatici degli ultimi decenni, la Tempesta Vaia, che la notte tra il 28 e il 29 ottobre del 2018 ha cambiato per sempre il paesaggio di molte vallate e foreste alpine. Questo bosco, come molti altri, poco ha potuto fare per  resistere alle fortissime raffiche di vento di Vaia, che ha letteralmente sradicato centinaia di alberi, prevalentemente abeti. La dominanza dell’abete rosso e la scarsa presenza di rinnovazione sono tra le caratteristiche del bosco che è stato schiantato e che possono essere migliorate. 

Adottando un albero nel Bosco Pizzotto potrai aiutarlo a crescere più forte, sano e resiliente: il nostro progetto prevede infatti di incrementare la biodiversità del bosco, introducendo specie locali come i larici e varie latifoglie come il faggio, l’acero, il sorbo e la betulla per  preparare il bosco per i prossimi eventi climatici estremi e contrastare la crisi climatica.

CERTIFICAZIONI

Area certificata GSTC

Il Global Sustainable Tourism Council (GSTC) gestisce gli standard globali per i viaggi e il turismo sostenibile.

Scopri di più

Partner:
ferrata-lagorai

Racconti WOW

leggi gli ultimi articoli

Racconti WOW

leggi gli ultimi articoli

L’autunno è arrivato: ecco 4 alberi per ammirare un fantastico foliage autunnale

Bostrico: nelle foreste colpite da Vaia si lotta contro un parassita