Boschi del Fiume Po - Wownature
close

Nessun prodotto nel carrello.

Proteggi una foresta

Boschi del Fiume Po

Italia
Martignana di Po (CR)

Proteggi Boschi del Fiume Po

minaccia attuale: Perdita di biodiversità

Più una foresta è ricca di specie diverse, tanto più sarà in grado di resistere alle minacce degli agenti esterni, produrre legname di qualità, offrire un ambiente accogliente alla fauna selvatica e a tutti coloro che vogliono godere dei servizi ecosistemici che la foresta offre.

11%

17

Supporter

Scegli il contributo

Base
18,00 €

Pari a 900 Kg di CO2

Intermedio
29,00 €

Pari a 1.450 Kg di CO2

Avanzato
89,00 €

Pari a 4.450 Kg di CO2

Massimo
250,00 €

Pari a 12.500 Kg di CO2

Il fiume Po rappresenta il più grande corridoio ecologico della Pianura Padana. Per questo, la buona gestione delle foreste e delle aree naturali lungo il suo corso è fondamentale. Questi habitat possono offrire un prezioso punto di sosta, rifugio e di alimentazione per molti animali e sono anche un polmone verde essenziale per gli abitanti delle aree limitrofe. Il Consorzio Forestale Padano, su mandato di diverse amministrazioni pubbliche, ha il compito di ricostituire su terreni demaniali le foreste fluviali che arricchivano queste aree con il verde brillante dei pioppi ed il grigio dei salici. In questi territori, nel 2019 è stata istituita la Riserva della Biosfera MAB Unesco “Po Grande” per riconoscere il giusto valore al Grande Fiume, elemento fondante della storia, della cultura e della civiltà che hanno vissuto le sue sponde. Oltre a rappresentare un serbatoio formidabile di biodiversità, i boschi del Po, infatti, sono di vitale importanza per mitigare gli effetti dell’inquinamento e contrastare la crisi climatica. Gli alberi hanno bisogno di cure per potersi sviluppare al meglio ed essere mantenuti in salute. Per queste ragioni, stiamo supportando il progetto Consorzio Forestale Padano che gestisce oltre mille ettari di foreste lungo il fiume. Gli interventi di protezione e miglioramento di questi giovani rimboschimenti si focalizzeranno sull’eliminazione di specie alloctone e invasive che tendono a rallentare – e talvolta compromettere – il corretto sviluppo della formazione forestale. Altri interventi prioritari riguardano l’aspetto turistico-ricreativo e prevedono il mantenimento e il miglioramento di percorsi e sentieri.

 

Questo progetto è co-finanziato dal Bando “Biodiversità e Clima” (BioClima) realizzato da Regione Lombardia e sostenuto da Fondazione Cariplo. Bioclima, nato nel quadro del progetto LIFE GESTIRE 2020, mira a creare modelli di finanziamento pubblico-privato per catalizzare gli investimenti in progetti di conservazione della biodiversità e adattamento al cambiamento climatico nelle foreste e aree protette lombarde. Se sei un’azienda e vuoi contribuire visita la pagina www.wownature.eu/aziende/bioclima.

Lo sviluppo di questi giovani boschi, piantati tra il 2010 e il 2013, è oggi minacciato dall’ingresso di specie alloctone e invasive, in competizione con le piante autoctone. Per portare questi boschi al loro stato ottimale, il progetto prevede di eliminare le specie invasive, favorendo la crescita delle specie tipiche del contesto ecologico e climatico.

Partner che si prendono cura della foresta

Altre foreste da proteggere

Bosco Villa Roberti
Italia
Brugine (PD)
0 %
Completato
Boschi dell’Oglio Nord
Italia
Villachiara (BS)
0 %
Completato
Boschi dell’Oglio Sud
Italia
Calvatone (CR)
0 %
Completato
Bosco di Rincine – Colline toscane
Italia
Londa (FI)
0 %
Completato
Entra nel mondo di WOWnature

Iscriviti alla nostra newsletter per immergerti nella forestasi, imparare dalla natura e restare aggiornato sulla nostra iniziativa!

PRIVACY POLICY

I dati personali raccolti dal presente modulo sono trattati da Etifor srl nel rispetto del GDPR e verranno conservati esclusivamente ai fini dell’iniziativa WOWnature. I dati non verranno ceduti a terze parti e gli iscritti potranno esercitare i diritti di cui agli artt. da 15 a 22 del Regolamento UE 679/2016, ove applicabili, mediante una comunicazione mail a privacy@etifor.com o cliccando sulla voce relativa alla cancellazione dal database contenuta i tutte le newsletter.